Lean Startup: istruzioni per l’uso, terza puntata

All’ indirizzo https://umbriawayfidelizza.wordpress.com/2020/03/16/lean-startup-istruzioni-per-luso-seconda-puntata/ abbiamo capito che il Lean Startup è un processo metodologico basato su cicli come A esiste un problema che vale la pena risolvere? B chi sperimenta il problema? C Quali soluzioni desiderano i clienti? D Sviluppare e lanciare il prodotto? E Migliorarlo attraverso i feedback. Inooltre la nostra Startup deve avere ben chiaro a chi si rivolge, non possiamo buttare la lenza in mezzo al mare rivolgendoci a tutti sperando che qualcuno abbocchi, in questo modo i nostri scomparti di design marketing e sviluppo saranno concentrati all’ unisono tutti su un target specifico. La catena Lean si basa quindi sul trovare il problema, indagare sulla soluzione, compilazione di un business model (definire strategie di vendita, prezzo), costruire un prototipo minimo in inglese acronimo MVP (minimum viable product) e infine lanciare il prodotto. Abbiamo un’idea, la sviluppiamo, andiamo sul mercato, analizziamo la risposta del nostro target e miglioriamo i dati ottenuti perfezionando il prodotto  e attivando una sorta di circolo vizioso e una ruota che genera continuamente migliori versione della nostra idea primaria. Lo scopo è sempre quello di ridurre i rischi, cioè cercare di passare dall’ incertezza a una maggiore certezza o chiarezza. E’ molto importante definire bene il business model in quanto questo processo globale fatto di ingranaggi autonomi va inteso come una concatenazione di tecniche di apprendimento. All’ inizio il nostro prodotto minimale non avrà ambizioni di perfezione ma deve solo assicurare la funzionalità minima e in questo caso si parla di DEMO. Capire bene le implicazioni delle nostre metriche (ad esempio definizione del prezzo) fa parte del processo di validazione del modello. Così come la comprensione delle esigenze del cliente ci aiuta a sfornare la nostra demo nel migliore dei modi (perchè ovviamente in una prima fase stiamo risolvendo un problema senza fornire un oggetto concreto). Un cliente di cui dovremmo sapere altezza, peso e caratteristiche fisiche come colore dei capelli e degli occhi per un esatto inquadramento. Non possiamo lanciare un prodotto senza sapere chi sono i nostri interlocutori. Che cosa deisderano i nostri clienti? Che cosa dobbiamo dargli mitigando i rischi? Fornendo un MVP non stiamo dando qualcosa di orribile e di brutto ma qualcosa che funziona nelle sue funzionalità minime. Quale valore vogliamo trasmettere con le nostre soluzioni? Si intuisce quale importanza possa avere una ricerca di mercato anche su strada a contatto con le persone dirette che hanno un certo tipo di problema. Non partiamo certo a progettare la nostra Startup in birreria dalla fine dove ci mettiamo a discutere per la prima volta di loghi, di brand e design e dei colori tipo della nostra bandiera. Dobbiamo ottenere tante risposte dalle persone coinvolte in quel tipo di problema e capire quali sono le risposte più ricorrenti, in modo da concentrare il focus sulle loro esigenze pratiche. Dopodichè il nostro prodotto minimale si adatterà con una demo che abbraccia tutte questi desideri dell’ utente, siamo quindi nella famosa fase di DEMO dove possiamo anche mettere in piedi per esempio una Landing Page piuttosto che un Mockup (un disegno) per illustrare l’ampiezza ai nostri utenti in una versione beta che se interessati potranno anche lasciare la mail per un feedback o un futuro utilizzo del servizio. Certo in rete possiamo anche investigare su chi quel problema ha già cercato di analizzarlo, sviscerarlo e scandagliarlo. Esiste anche un bel sito dove puoi esplorare oggi le Startup di domani: https://betalist.com/ dandogli una occhiata possiamo apprezzare proprio delle ide che puntano sulla trasmissione di un valore e sul beneficio che si avrà iscrivindosi alla mailing list. Ner prossimo articolo entreremo di più sugli aspetti tecnici della catena, approfondendo il Modello di Business.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...