Negli anni settanta i giocatori erano fusi? Perché nella Kerstler – Spassky Dortmund 1973 il B ha abbandonato? E come funziona la funzione setTimeout() combinata con la funzione MATH che genera in JavaScript numeri random casuali?

polo-tecnologico-boschetto-1

polo-tecnologico-boschetto-1Polo Tecnologico Boschetto affronta in questa sede il delicato tema da psicoanalisi: ma i giocatori di scacchi negli anni settanta erano fusi? Misteri alla Giacobbo permeano la Kestler-Spassky giocata nel 1973 a Dortmund, il nero in questa partita dopo aver sacrificato un paio di pedoni per l’attacco fa una mossa silenziosa del calibro di Af5 e il Bianco in brache di tela abbandona? Perché sembra un concorso a premi! Per rendere il tutto più avvincente polo tecnologico Boschetto parlerà qui dell’ oggetto Math in JavaScript che include un metodo che viene utilizzato per creare numeri casuali tra 0 e 1. Usando questo metodo, potete creare uno script che vi permette di giocare al gioco muscicale delle sedie selezionando casualmente una pausa. Il codice crea una form con un bottone e un campo di testo. Quando un utente fa click sul bottone viene effettuata una chiamata alla funzione stopMusic(), questa funziona seleziona casualmente un numero che viene utilizzato per il metodo setTimeout(). Il campo di testo viene aggiornato quando scade il tempo per informare gli utenti che la musica é stata fermata. Come si esplica tutto ciò? Prima di vedere il codice torniamo a parlare della posizione di scacchi: http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1128891.polo-tecnologico-boschetto-2 Il nero minaccia Donna prende pedone a2 imparabile? Parrebbe di si, ora i giocatori moderni che non vogliono perdere elo giocando a4 si troverebbero a gestire una posizione che fa schifo ma forse i motori con il bianco riescono a portarlo a casa il mezzo punto? Si certo il nero piazzerà un alfiere in e6 una torre in b8 , il bianco piazzerà in difesa la donna in a2 e la torre in b1 e alla fine i due pedoni in più verranno persi ma ciò non contribuisce a generare una posizione pari? Kestler quel giorno era sotto l’effetto di allucinogeni? Non lo sappiamo e noi di polo tecnologico Boschetto chiediamo lumi a voi comuni elio under per trovare delle risposte, l’abbandono é davvero così prematuro? I giocatori di scacchi degli anni settanta non avevano fatto i corsi sulla resilienza, quella capacità di combattere senza regalare nulla e di sfiancare l’avversario tenendolo sulla scacchiera fino all’ avvento di Porta a Porta in Tv versione anni settanta? A voi le risposte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...